Smascherare i finti guru del web in 7 semplici mosse

Imbonitori, finti esperti che ti vogliono insegnare il loro metodo segreto per fare decine di migliaia di euro a settimana. Smascheriamo i finti guru del web ponendoci alcune semplici domande.

Smascheriamo i finti guru e i venditori di fumo che troviamo online

Hai capito perfettamente di chi parlo, di buffoni che con macchine di lusso e appartamenti a Dubai vogliono farti credere che anche tu potrai essere come loro, che acquistando il loro prodotto (generalmente alla fine si arriva ad un banale corso) potrai ricevere anche tu nel tuo conto PayPal cifre a quattro zeri a settimana.

Dai diciamolo, da quando c’è il digital marketing che ha permesso a tante persone di approcciarsi al marketing ormai è diventata la guerra dei fuffa guru e dei santoni del web.

Chi sono questi fuffa guru? E soprattutto, come si fa a capire chi è un vero esperto e chi invece è un fuffarolo della rete?

I finti guru sono quelli che si professano coach, guru, divenuti milionari grazie al digital marketing o ad altre tecniche sfruttando la rete.
Ma cosa hanno fatto nella loro carriera nel marketing?
Sono stati responsabili marketing di qualche azienda?
No, l’unica cosa che fanno è proporsi come “espertoni” per venderti poi qualcosa.

 

Come smascherare i finti guru del web

Ci sono 7 indizi che ho identificato per smascherare i finti guru del marketing e li ho raccolti e sintetizzati di seguito.
Dovrai porti queste domande e cercare di darti una risposta, che nella maggior parte dei casi non c’è, proprio perché vendono fumo.

 

1. Quale è il loro curriculum?

Per fare il guru del marketing non basa dire “vivo a Dubai”.
Se sei un guru del marketing per quale azienda hai lavorato?
Sei stato nel reparto marketing di Telecom?
Sei stato nel team di digital marketing di Vodafone?
Oppure semplicemente sei stato il marketing manager di qualche piccola media impresa?
Fammi vedere i tuoi lavori di marketing come dipendente di un’azienda o lavori che hai fatto per i tuoi clienti.

Questo è il primo passo per smascherare i finti guru.
Credere ad un ragazzino su una Lamborghini a noleggio è facile per un ragazzino che dall’altra parte non riesce a finire l’università, tuttavia uno per autoproclamarsi guru dovrebbe mostrarti i suoi lavori, le pagine Facebook che gestisce e nomi e cognomi dei propri clienti, progetti di comunicazione realizzati, eccetera.

 

2. Sono partiti da zero

Eh già. tutti self-made, si sono costruiti tutti da sé.
Si professano come persone che fino ad un anno prima non ne sapevano nulla e ora sono pronti a venderti il loro metodo infallibile.
Questo è un altro importante passo per smascherare i finti guru della rete.

Perché fanno così?
Semplice, perché così tu ti immedesimi meglio nella parte

Se io ti dico: “io fino ad un anno fa non ne sapevo nulla, puoi impararlo anche tu, puoi farcela” tu ti immedesimi nella parte, soprattutto se sei un ragazzo dai 18 anni ai 24, sei un po’ più manipolabile e meno disilluso.

Ti dicono di essere stati esattamente come te fino a poco tempo fa, ma anche tu puoi imparare a fare ciò che fanno loro e puoi diventare esattamente come loro con Lamborghini nel garage e jet privato sulla pista di atterraggio (in realtà noleggiati per un giorno).

Tu quindi ci credi e acquisti il loro corso, che poi alla fin fine è quello che vogliono venderti.

 

3. Presentano sempre un metodo infallibile

“Con il mio metodo segreto ho fatto 10.000 € in una settimana”
È una frase che sentirai molto spesso, dico bene?

Eh già, perché il metodo ce l’hanno solo loro.
Ma poi il “metodo” segreto cosa sarebbe?

Il loro metodo segreto consiste in una semplice campagna Facebook che rimanda ad un webinar oppure fare un retargeting con Facebook Ads. Wow che scoperta, lo facciamo tutti da anni.

Te lo garantisco, se io avessi un metodo che mi ha permesso di fatturare milioni col cavolo che te lo venderei in un video corso!

Questo terzo punto è sempre ottimo per smascherare i finti guru.

 

4. Millantano risultati iperbolici

Questo è un ottimo segnale per capire che si tratta di un fuffa guru.
Se un guru si presenta così sai che al 99% è fuffa.

Un vero esperto di marketing parla di cose tecniche, ti insegna delle tecniche di comunicazione professionale, metodi seri, non ti insegna a mostrare il conto in banca o le fotografie a bordo di un’auto di lusso.

Tu crederesti ad un’università di medicina che ti mostra dei dottori a bordo di una Lamborghini per farti capire che se studi da loro diventerai un dottore rinomato e ricco?
Credo proprio di no.

 

5. Cercano collaboratori

Se trovi qualche fuffa guru che cerca collaboratori dicendo: “lavora con me, ti prometto dei grandi risultati” sai che con grandissima probabilità sono dei fuffa guru.
In realtà non cercano collaboratori, ma cercano delle persone che vendano a loro volta i loro stessi corsi.
Cercano affiliati, persone che rivendano il loro corso guadagnando una percentuale misera.

 

6. La motivazione

Se un “esperto” di marketing parla di motivazione stai pur certo che è un fuffa guru.
Se io ti voglio vendere dei corsi di marketing seri, tecnici, dove ti spiego come si fa marketing, non devo parlarti di motivazione, che devi essere in focus, che puoi farcela, legge dell’attrazione e cretinate varie
Uno che fa marketing parla di marketing, parla di comunicazione, parla di mercati, parla di casi aziendali, non deve mettersi a fare il santone.

Quando senti parlare di motivazione, legge dell’attrazione, che anche tu puoi farcela, che “anche tu puoi essere come me”, sono tutte baggianate.

Credi invece a chi ti parla di tecniche di comunicazione, a come si usa un programma, a dei casi di studio reali con nomi e cognomi delle aziende per le quali hanno lavorato.

 

7. Vivono fuori dai casi reali

Non ti spiegheranno mai cosa hanno fatto per questa o quella azienda.
Non ti racconteranno di cosa abbiano fatto come operazione di marketing per quell’azienda che fa occhiali né ti racconteranno che cosa hanno fatto su Facebook per quell’azienda che fa computer eccetera.
Questo perché loro non sono mai stati professionisti per qualche azienda.

 

Ma allora come fanno a guadagnare?

Per guadagnare fondamentalmente vendono prevalentemente dei corsi.
Dei corsi in cui ti insegnano, male, a fare marketing digitale, a fare affiliation marketing, a fare dropshipping eccetera.

E così vendendo corsi che promettono guadagni enormi hanno guadagnato i loro soldi sulla pelle di gente che ci ha creduto.

In pratica i soldi per noleggiare la Lamborghini li hanno fatti vendendo dei corsi in cui ti promettevano che saresti diventato come loro.
Insomma, un modo migliore per intortare la gente non c’è.

Hanno imparato quattro fondamenti di Facebook Ads e di come si faccia digital marketing, hanno creato un corso e lo vendono dicendo che all’interno del loro corso c’è il metodo segreto per fare un sacco di soldi.

Nei loro corsi ti insegnano male a usare i social, ti insegnano male a fare email marketing.
Non hanno mai lavorato in un’azienda come professionisti, si sono inventati dall’oggi al domani di essere esperti di marketing e si sono messi a vendere i loro corsi.

Sono stati furbi, bisogna dargliene atto, hanno trovato nel digital marketing una materia dove potenzialmente tutti possono scalare.

Non c’è nessuna truffa, alla fine ti vendono un corso, ma di certo non diventerai milionario grazie agli insegnamenti che ti daranno loro.

 

Jet privato e Lamborghini, è realmente così?

Quello che vedrai spesso dai finti guru del web, saranno spesso foto di auto di lusso e di jet privati.
Naturalmente lo fanno per farti credere che anche tu potrai essere come loro e se ascolterai i loro consigli del loro “fuffa-corso” anche tu potrai essere così.

In realtà le cose sono molto diverse: non possiedono realmente un jet privato, approfittano dei così chiamati “empty legs”, ossia la possibilità di prendere un jet che sta facendo un volo di spostamento. Un aereo vuoto deve spostarsi da Ginevra ad Ibiza, perciò è possibile acquistarne il ticket con un prezzo assolutamente conveniente.

Come mostrato nel servizio de Le Iene su di un sedicente guru di Instagram, egli prendeva dei voli empty legs a basso costo, si portava i vestiti e nello stesso volo si faceva fare vari scatti fotografici con outfit diversi in modo da avere fotografie di sé stesso nel jet privato da pubblicare durante un anno intero come se egli prendesse il jet una volta al mese.

Per quello che riguarda le auto di lusso non è poi difficile noleggiare una Lamborghini a Dubai: una Lamborghini Huracan può essere noleggiata al giorno per 655 $, l’equivante di 537 €. Certo, una spesa non del tutto indifferente, però può essere un investimento interessante che in un giorno ti permette di farti svariate fotografie come se fosse realmente la tua auto e ti permette di far credere a tutti che fai una vita che in realtà non ti appartiene.

Se vedi auto di lusso e jet privati ma non vedi nomi e cognomi di aziende reali per le quali hanno lavorato smascherare i finti guru sarà per te un gioco da ragazzi.

 

Perché noi dovremmo essere diversi?

Per carità, anche io tra le cose che faccio oltre a fare consulenza, lavorare in azienda vendo dei corsi di grafica e di marketing.
Però la differenza qual è?
Parlo per me e ti posso dire che io vendo corsi “tecnici”. Tu da un mio corso ne esci che sai usare un programma di grafica.
Da un mio corso ne esci che sai creare video.
Da un mio corso ne esci che sai creare un sito, promuoverlo e usare vari strumenti per farlo crescere

Io non ti prometterò mai che con un mio corso diventerai milionario.

Se poi tu hai l’idea geniale e con quello che hai imparato nei miei corsi la metti in pratica e diventi milionario ben venga, ma io non te lo posso garantire. Io non mi faccio le foto su una Lamborghini a noleggio dicendoti che diventerai come me.
Io ti dico che con me imparerai a utilizzare molto bene i programmi per fare grafica e video se vuoi formarti seriamente, ma non ti posso di certo promettere che farai i milioni.
Io inoltre ti parlo di quello che ho fatto per le aziende per le quali ho lavorato o soluzioni che ho trovato per i clienti che possiedo, mostrandoti casi reali che ho affrontato nella mia vita di professionista.

La differenza è tutta qui.

Ci sono corsi tecnici, dove impari qualcosa di concreto, e i corsi fuffa di quelli che ti dicono che guadagnerai milioni con il loro corso, che sono tutte balle.

 

Per i veri tecnici di marketing è tutto più difficile

Così chi fa realmente marketing e comunicazione deve giustificare di non essere un “fuffa guru” e poi mostrare risultati tangibili per vendersi come reali esperti e consulenti.
Prima dobbiamo smascherare i finti guru, far capire che non lo siamo, poi possiamo proporci come esperti reali in materia.

C’è una buona notizia però, piano piano questi fuffa guru stanno via via sparendo, anche se ne compariranno degli altri.

 

Il vero marketing è fare una promessa

Devi sapere che il marketing è una promessa, e come tale deve essere onesta e sincera.
Se la promessa che ti viene fatta è seria, ponderata, e può essere rispettata, allora è vero markering
Se invece ti vengono promessi mari e monti stai certo che si tratta di guru del fuffa marketing.

 

Chiudo questa pagina non inserendo (come di consueto) i link ai miei corsi: non lo trovo etico, poiché in un articolo in cui parlo dei falsi guru del web che cercano di venderti i loro corsi “fuffa”, non inserisco, come controparte,  alcun riferimento o collegamento ai miei corsi.

E tu ne hai mai incontrati nella rete di fuffa guru del marketing o di altre materie?
Sei mai stato capace di smascherare i finti guru del web? Dimmi la tua!

 

4 thoughts on “Smascherare i finti guru del web in 7 semplici mosse

  1. Paolo Mirabella Reply

    Concordo pienamente.
    Dopo aver fatto il giro del web incappando nei blog di fantomatici esperti, sono approdato su Udemy dove ho travato un corso serio e ben fatto di Fabio che sto seguendo con grande soddisfazione e che vale molto di più del prezzo che ho pagato.
    Aggiungerei un ottavo punto alla lista di Fabio: i falsi testimonial, analizzando alcuni dei vari testimonial di uno di questo “guru”, oltre a non trovare aziende e progetti di questi personaggi, uno l’ho beccato come falso testimonial altri siti internet.

    • fabio Post authorReply

      Grazie Paolo, sono molto felice che tu apprezzi il mio operato e i miei corsi!
      Condivido anche sull’ottavo punto che aggiungi tu. Quando la “fuffa” è vera “fuffa”, alimenta sé stessa sponsorizzando altra “fuffa”. Credo di essermi spiegato nonostante il gioco di parole.

  2. Giuliana Montanari Reply

    Gentile Fabio,
    sono alla ricerca di un tutor per così dire “personalizzato”.
    Ho seguito il suo corso, che mi ha illuminato su molte cose.
    Io non desidero cambiare mestiere (sono musicologa) ma solo acquisire una competenza in più: redigere i miei articoli in InDesign (anche perché collaboro con una rivista scientifica del settore che mi darebbe volentieri del lavoro).
    Constato tuttavia che mi serve un trainer perché quando imposto un nuovo documento faccio molta fatica a individuare le soluzioni corrette.
    Si tratta di documenti che comunque lavorano molto col testo e pochissimo con le immagini.
    Come posso essere aiutata? Ovviamente sono disposta a compensare il lavoro fatto per me purché siano stabiliti gli accordi e le garanzie opportune.
    Saluta cordialmente,
    Giuliana Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *